LE TECNICHE RIGENERATIVE/RICOSTRUTTIVE A SCOPO IMPLANTARE NEI MASCELLARI EDENTULI CON DIFETTI OSSEI
€ 890,00
€ 750,00
Prezzi per professione
Participante Medico/Odontoiatra 
Dal 17 mag 2024 al 18 mag 2024
Matteo  Chiapasco
Prof. Matteo Chiapasco Bio

Il Prof. Chiapasco è relatore degli altri due corsi: PRINCIPI GENERALI DI CHIRURGIA ORALE AMBULATORIALE E GESTIONE DEI DENTI INCLUSI e LA PREVENZIONE E LA GESTIONE DELLE PIU' FREQUENTI COMPLICANZE IN CHIRURGIA ORALE E IMPLANTARE. Se si volesse partecipare a tutti e tre i corsi del Prof. Chiapasco si prevede l'acquisto ad un quota agevolata di € 2.350 + iva 


OBIETTIVO DEL CORSO


OBIETTIVO

Oggigiorno, gli impianti osteointegrati rappresentano uno strumento affidabile ed efficace per la riabilitazione protesica di pazienti parzialmente o totalmente edentuli. Sovente, tuttavia, a causa di difetti ossei più o meno accentuati delle creste alveolari edentule, o per la presenza di seni mascellari espansi (in associazione o meno ad atrofia delle creste edentule corrispondenti) l’inserimento di impianti può essere impossibile o, seppure possibile, non ottimale dal punto di vista della successiva riabilitazione protesica. Si rendono pertanto necessari interventi di rigenerazione/ricostruzione dei difetti ossei e/o di rialzo del seno mascellare che prevedono un’approfondita conoscenza delle tecniche implantologiche avanzate.

 

Scopo del corso è di offrire ai partecipanti tutti gli strumenti teorici e pratici per poter poi eseguire personalmente questi interventi, ampliando così le loro competenze e possibilità di riabilitazione protesica di questi pazienti.

 

Saranno descritte in particolare:

 

1. le tecniche di rigenerazione ossea guidata con l’utilizzo di biomateriali, membrane riassorbibili e non riassorbibili;

2. le tecniche di prelievo osseo da siti intraorali (mento e ramo mandibolare in particolare);

3. le tecniche di ricostruzione con innesti autologhi in blocco o con tecnica di Khoury (shell technique);

4. le tecniche di rialzo del seno mascellare con approccio crestale o laterale.

5. la gestione dei tessuti molli per la chiusura ermetica dei lembi sopra delle zone ricostruite.

6. Le tecniche di prelievo e di utilizzo degli innesti epitelio-connettivali prelevati dal palato per il migioramento dei tessuti molli peri-implantari

 

Una parte del corso sarà dedicata alla dettagliata analisi delle limitanti anatomiche, illustrando come identificare, proteggere o evitare le strutture neuro-vascolari nobili “a rischio” (nervo mentoniero, nervo linguale, arteria facciale, arteria alveolo-antrale, ecc.). Infine, è bene sottolineare che, nonostante l’esperienza e l’abilità del singolo operatore, complicanze intra e postoperatorie possono sempre verificarsi. Una parte del corso verrà dedicata pertanto a come prevenire e gestire le più comuni complicanze in chirurgia rigenerativa pre e peri-implantare (emorragie, danni neurologici, ematomi estesi, esposizione di innesti o membrane, sinusiti post rialzo seno ecc.). La parte teorica del corso sarà supportata da numerosi videofilmati che consentiranno un apprendimento più rapido ed efficace.

 

COSA SI IMPARA

- Come pianificare un caso avanzato o complesso di implantologia che prevede tecniche rigenerative di creste edentule atrofiche (indagini cliniche e radiografiche, interpretazione dei dati delle radiografie “standard” e TC) sia con tecniche analogiche che con tecniche digitali mediante scanner ottici di nuova generazione

- Come scegliere in modo razionale tra i vari materiali da innesto e comprendere quale è il più adatto per ogni tipo di tecnica rigenerativa

Come identificare, evitare o proteggere strutture anatomiche “nobili” nelle differenti aree di intervento

- Come ottimizzare i risultati quando si utilizza una tecnica di GBR

- Come ottimizzare i risultati quando si utilizza una tecnica di ricostruzione con innesti ossei autologhi (modellazione degli innesti, tecniche di fissazione)

- Come diventare esperti nelle tecniche di rilascio periostale per suturare senza difficoltà i lembi nelle zone ricostruite

- Come gestire le zone ricostruite nelle fasi di guarigione

- Come migliorare la qualità e quantità dei tessuti molli peri-implantari nelle zone ricostruite

- Come prevenire e gestire le più comuni complicanze intra e postoperatorie



AL TERMINE DEL CORSO VERRANNO RILASCIATI ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE E ATTESTATO CREDITI ECM

Coffee break offerto dalla nostra organizzazione.

PROGRAMAMA


VENERDI' 17 MAGGIO | Orario: 10.00 - 19.00

Il piano di trattamento nei pazienti edentuli con difetti ossei dei processi alveolari;


Scelta dei materiali da innesto per le tecniche ricostruttive/rigenerative;


Anatomia chirurgica mirata alla prevenzione di complicanze durante i prelievi ossei da siti intra-orali (emorragie, lesioni nervose);


Come ottimizzare le tecniche di rigenerazione ossea guidata con membrane riassorbibili e non riassorbibili;


Come ottimizzare le tecniche ricostruttive con innesti ossei in blocco o con tecnica delle lamine sottili secondo Khoury  (tutti i "trucchi" per semplificare i prelievi ossei dalle zone più semplici e idonee, le tecniche di modellazione e fissazione degli innesti);


Come eseguire al meglio i rilasci periostali per ottenerne suture dei lembi senza la minima tensione;


Come gestire le zone ricostruite nelle fasi di guarigione;


Come effettuare il rialzo del seno mascellare con approccio crestale o laterale, in associazione o meno a tecniche rigenerative;


Come migliorare la qualità e quantità dei tessuti molli peri-implantari nelle zone ricostruite con innesti epitelio-connettivali prelevati dal palato o con matrici eterologhe di nuova generazione

 

PROIEZIONE DI VIDEOFILMATI STEP-BY-STEP

 

Come gestire il mascellare anteriore atrofico nella zona estetica;


Come gestire il mascellare posteriore atrofico - le tecniche di GBR e innesti associate alle tecniche di rialzo del seno mascellare;


Come gestire la mandibola posteriore atrofica con tecniche di GBR o innesti ossei in blocco;

  
SABATO 18 MAGGIO 2024 | Orario: 9.00 - 18.30

Come gestire la mandibola anteriore atrofica- le tecniche con impianti corti, inclinati e le tecniche ricostruttive nei casi gravi;


Come prevenire e gestire le più comuni complicanze intra e postoperatorie (emorragie, edema, alterazioni della sensibilità dei nervi, sinusite post rialzo seno mascellare, come rimuovere impianti migrati nel seno mascellare);


Discussione di casi clinici e di eventuali casi portati dai partecipanti.

 

PROIEZIONE DI VIDEOFILMATI STEP-BY-STEP


PARTE PRATICA SU MODELLI ANIMALI


Gestione di biomateriali e membrane nelle tecniche di GBR


PROIEZIONE DI VIDEOFILMATI STEP-BY-STEP

 

Incontro 1
  • 17 mag 2024: 10:00 - 19:00
  • 18 mag 2024: 09:00 - 18:30
Luogo di svolgimento
Ancona, Centro Corsi Dental Campus
Ancona, Centro Corsi Dental Campus
La struttura di Osimo, ubicata nelle immediate vicinanze del casello autostradale di Ancona Sud, oltre ad ospitare i nostri corsi sta divenendo un valido punto di riferimento per molte aziende che scelgono di svolgere un evento nelle Marche. Il centro corsi coniuga l’esperienza di oltre quindici anni nella gestione di aule didattiche per odontoiatri con le ultime tecnologie audio-visive, per offrire ai discenti una formazione dinamica e sempre al passo con i tempi. Novità della struttura sono gli ambulatori medici che permettono tramite un sistema di riprese a circuito chiuso di proiettare le live surgery in FULL-HD nelle sale corsi consentendo una rapida interazione tra docenti e discenti. L’efficienza organizzativa degli spazi resta la caratteristica principale del Centro all’interno del quale è possibile ospitare fino a 50 postazioni di lavoro. Il carattere familiare da sempre contraddistingue la DENTAL CAMPUS ci rende un ambiente diverso dallo standard di un centro congressi. I discenti trovano nelle aule didattiche sia un momento di condivisione delle esperienze cliniche, sia una calorosa accoglienza.
18 - OBIETTIVO FORMATIVO N 18:CONTENUTI TECNICO-PROFESSIONALI (CONOSCENZE E COMPETENZE) SPECIFICI DI CIASCUNA PROFESSIONE, DI CIASCUNA SPECIALIZZAZIONE E DI CIASCUNA ATTIVITA' ULTRASPECIALISTICA, IVI INCLUSE LE MALATTIE RARE E LA MEDICINA DI GENERE
Matteo  Chiapasco

Prof. Matteo Chiapasco

Laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in chirurgia maxillo-facciale presso l’Università degli Studi  Milano.

Attualmente dirige l’unità clinica di chirurgia orale della Clinica Odontoiatrica, Dipartimento di Scienze Biomediche, Chirurgiche e Odontoiatriche dell’Università di Milano. E' Professore Associato presso questo Ateneo e presso la Loma Linda University, Los Angeles, California, USA.
E’ Fellow ITI (International Team for Implantology) ed è stato Presidente  delle seguenti società scientifiche:  SICOI (Società Italiana di chirurgia orale e implantologia  dal 2002 al 2004; sezione italiana ITI dal 2007 al 2010;  SIO  (Società Italiana di implantologia osteintegrata)  dal 2015 al 2016.
E' socio fondatore della  IAO (2016) (Italian Academy of Osseointegration)
Fa parte dell’European Board of Oral and Maxillofacial Surgeons.
E' autore di circa 350 pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e di 14 libri su temi di chirurgia orale e maxillo-facciale, di cui alcuni pubblicati sia in Italia che tradotti all’estero. Fa parte dell’editorial board ed è Referee  di Clinical Oral Implants Research, International Journal of Oral and maxillo-Facial Surgery, European Journal of Implantology.
Si occupa esclusivamente di chirurgia orale e maxillo-facciale, con particolare attenzione alle tecniche di implantologia avanzata e di chirurgia ortognatica.
Ha tenuto innumerevoli conferenze in Italia e nel resto del mondo  su questi  temi a partire dal 1992.