Dettagli del corso

DISORDINI TEMPOROMANDIBOLARI: LA GNATOLOGIA NON È PIÙ UN TABÙ!

Gnatologia


Sabato 29 Febbraio 2020

 

OBIETTIVO
 I Disordini Temporomandibolari (TMD) sono patologie che riconoscono un’eziopatogenesi multifattoriale, con un’interazione di aspetti biologici, psicologici e sociali, ma alcuni professionisti sembrano non riuscire ad abbandonare i vecchi paradigmi legati all’occlusione dentale. Ciò è in parte comprensibile, in quanto da un lato vi è la paradossale efficacia dei bite, e dell’altro le difficoltà nell’accettare i paradigmi conservativi propri della medicina del dolore nella pratica clinica dei TMD. In base ad un modello unificato di fisiopatologia dei TMD, l’insorgenza dei sintomi può in realtà essere spesso ricondotta ad un sovraccarico da bruxismo nella forma di serramento muscolare, che a sua volta è associato ad un sovraccarico emotivo. Come conseguenza, la “gnatologia” è molto più semplice di quanto ritenuto in passato!
Per l'odontoiatra, indottrinato in passato sulla base di teorie volte a spiegare tutto attraverso la ricerca di difetti dell'occlusione dentale, la digestione di tale cambiamento di paradigma non è stata così facile. In realtà, tuttavia, si rende indispensabile un cambio di rotta in tal senso!
Infatti è possibile che in futuro, in una società sempre più carica di tensioni e visto l'aumento di individui e di categorie professionali sottoposte a forti stress psicofisici, l'odontoiatra si troverà di fronte al potenziale aumento nel numero di pazienti che presentandosi alla poltrona lamentano segni e sintomi di bruxismo e sintomatologia algica ai muscoli del volto e alle articolazioni temporomandibolari. Non sarà quindi possibile farsi cogliere impreparati e continuare a gestire certe situazioni fondandosi su paradigmi errati.
In quest'ottica, il corso “Disordini temporomandibolari: la gnatologia non è più un tabù” si ripromette di presentare le attuali evidenze scientifiche in materia, facilitandone l'introduzione nella pratica clinica e la gestione del cambiamento paradigmatico dall'occlusione ai fattori psichici e centrali.
 
Sabato 29 Febbraio 2020: ore 09.00 - 17.00
09.00 Anatomia funzionale dell’Articolazione Temporomandibolare
10.00 Imaging dell’ATM e correlazione con segni e sintomi clinici
11.00 La classificazione dei disordini temporomandibolari
12.00 Il bruxismo oggi: patologia o sintomo?
13.00 Break
14.00 Diagnosi dei disordini temporomandibolari - clinica e asse II
15.00 La fisiopatologia dei TMD e la teoria del sovraccarico
16.00 Principi fondamentali di management clinico dei disordini temporomandibolari
17.00 Placche occlusali e counseling…cosa, come e perché!
 
Coffee break offerto dalla nostra organizzazione
AL TERMINE DEI MODULI VERRANNO RILASCIATI ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE E ATTESTATO CREDITI ECM

Iscrizione Online

 Milano
Dal 29/02/2020 Al 29/02/2020

Registrati

Relatore

Prof. Daniele Manfredini

Abilitazione Scientifica Nazionale nel settore scientifico disciplinare MED/28 (Malattie Odontostomatologiche)

Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l’Università degli Studi di Pisa nel 1999

Perfezionamento in Occlusodonzia e Disordini Temporomandibolari presso l’Università di Pisa durante l’anno accademico 2000/2001

Dottorato di ricerca in odontoiatria (PhD per produzione scientifica, promoter Prof. F. Lobbezoo) presso l’Università di Amsterdam nell’anno 2011

Titolare Cattedra di Protesi e Fisiopatologia dell’ATM e Cattedra di Gnatologia delle Parafunzioni-Bruxismo presso il CLOPD dell’Università di Padova

Autore di oltre 135 pubblicazioni su riviste indicizzate PubMed (al 31/08/2016 risulta il terzo autore nella storia per numero di pubblicazioni in materia di disordini temporomandibolari e bruxismo - fonte Database Scopus [H-index =24])

Autore di un totale di circa 250 lavori in svariati formati (articoli completi, atti di congressi, abstracts)

Relatore su invito a numerosi congressi nazionali ed esteri

Co-autore di alcuni libri in lingua inglese ed in italiano, tra i quali “Bruxism: theory and practice” (Quintessence Publishing, 2010), “Orofacial Pain” (IASP Press, 2014), “Orthodontics and TMD” (Springer, 2015)

Autore del libro “Current concepts on temporomandibular disorders” (Quintessence Publishing, 2010)  e del libro “Il bruxismo nella clinic odontoiatrica” (Quintessenza Edizioni, 2015)

Referee per tutte le principali riviste internazionali del settore

Responsabile del progetto Formazione a Distanza (FAD) in gnatologia e disordini temporomandibolari e del progetto FAD sul bruxismo per l'Associazione Nazionale Dentisti Italiani

Dal Novembre 2013 e nei successivi aggiornamenti del ranking, la prestigiosa agenzia statunitense Expertscape ha indicato il Dr. Manfredini come esperto #1 nel ranking internazionale per i Temporomandibular Joint Disorders e come #3 per il Bruxismo